Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

Consiglio di Stato sez. III 2/4/2020

Contratti pubblici-RTI-Art. 48, commi 17 e 18, codice degli appalti - E' consentita al raggruppamento la possibilità di modificare la propria composizione in conseguenza di un evento che privi uno dei suoi partecipanti della capacità di contrattare con la Pubblica amministrazione (Articolo 48, commi 17 e 18 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 2/4/2020

Contratti pubblici- Sequestro preventivo - Non può ricomprendersi tra le cause di esclusione di cui all'art. 80, comma 5 lett. c) del d.lgs. n. 50 del 2016- Concetto di grave illecito professionale (Articolo 80, comma 5, lettera c) (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 2/4/2020

Contratti pubblici- Procedura di gara- Variazione postuma dell'offerta - Comporta di per sé la necessaria esclusione del concorrente (Articolo 83, comma 8 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 27/3/2020

Contratti pubblici - Procedimento di verifica dell'anomalia - E' consentito alla stazione appaltante richiedere ulteriori chiarimenti o spiegazioni supplementari dopo le prime giustificazioni fornite se essa non abbia maturato il convincimento dell'anomalia dell'offerta (Art. 97, comma 5 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 31/3/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalita' - Va riferito anche agli inviti (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Comporta di norma il divieto di invito a procedure dirette all'assegnazione di un appalto nei confronti del contraente uscente e dell'operatore economico invitato e non affidatario nel precedente affidamento - Possibilita' di deroga - Presuppone che la stazione appaltante fornisca adeguata, puntuale e rigorosa motivazione delle ragioni che hanno indotto a derogarvi (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Procedura ex art.36 comma 2 lettera b) del d. lgs. n. 50/2016 - Invito rivolto a tutti gli operatori iscritti all'albo della stazione appaltante - Invito all'operatore uscente senza che sia fornita adeguata motivazione - Si pone in contrasto con il principio di rotazione determinando l'esclusione del concorrente (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 27/3/2020

1.Contratti pubblici- Fasi delle procedure di affidamento- Aggiudicazione - Costituisce un'autonoma manifestazione di volontà dell'amministrazione appaltante che si traduce in un'attività di controllo - Approvazione per silentium della proposta- Impedisce l'ulteriore attività della commissione e consuma il potere di controllo dell'amministrazione (Articolo 32, comma 5 (D.Lgs 50/2016))
2.Contratti pubblici- Procedura negoziata senza pubblicazione del bando di gara- Art. 63, comma 2, lettera a) del d.lgs. n. 50 del 2016- Ricorribilità- Offerta non appropriata - Domanda inappropriata (Articolo 63, comma 2, lettera a) (D.Lgs 50/2016))
3.Contratti pubblici- Art. 36, comma 1, d. lgs. 18 aprile 2016, n. 50 - Impone espressamente alle stazioni appaltanti nell'affidamento dei contratti d'appalto sotto soglia il rispetto del "principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti"- Ha l'obiettivo di evitare la formazione di rendite di posizione e persegue l'effettiva concorrenza, poiché consente la turnazione tra i diversi operatori nella realizzazione del servizio (Articolo 36, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Deliberazione A.N.AC. 4/3/2020 n. 228

1.Contratti pubblici- Concessione- Valore- E' costituito dal fatturato totale del concessionario generato per tutta la durata del contratto- Deve riguardare tutti i servizi oggetto della concessione (Articolo 167, comma 1 (D.Lgs 50/2016))
2.Contratti pubblici- Affidamento del servizio di ristorazione- Criteri di aggiudicazione dell'offerta - Devono essere pertinenti alla natura, all'oggetto e alle caratteristiche del servizio di bar e ristorazione - E' quindi ben possibile che si riferiscano anche alla qualità/varietà del menu proposto (Articolo 95, comma 2 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici- Principio di rotazione - Gestore uscente- Non è possibile prevedere espressamente un divieto di partecipazione nei confronti del gestore uscente- Il principio di rotazione non si applica laddove il nuovo affidamento avvenga tramite una procedura aperta al mercato (Articolo 36, comma 1 (D.Lgs 50/2016))


TAR Sicilia Palermo sez. I 17/3/2020

1. Contratti pubblici-Requisiti generali- Gravi illeciti professionali- Obbligo di segnalare tutti gli eventi potenzialmente rilevanti per il giudizio della stazione appaltante in ordine alla sua integrità o affidabilità, in considerazione della clausola generale sui "gravi illeciti professionali" ex art. 80 co. 5 del d.lgs. 50 del 2016 (Articolo 80, comma 5, lettera c) (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici -Requisiti generali- Gravi illeciti professionali - Omessa dichiarazione da parte del concorrente di tutte le condanne penali eventualmente riportate- Può giustificare senz'altro l'esclusione dalla gara, traducendosi in un impedimento per la stazione appaltante di valutarne la gravità (Articolo 80, comma 5, lettera c) (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 5/2/2020

1. Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Evoluzione normativa
2. Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Principio che non assume valenza assoluta ed inderogabile - Deroga - Onere di motivazione
3. Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Illegittimita’ del frazionamento in lotti non funzionale a favorire l’accesso delle mpmi - Potere discrezionale dell’amministrazione circa la ripartizione dei lotti da conferire mediante gara pubblica -  Deve essere funzionalmente coerente con il bilanciato complesso degli interessi pubblici e privati coinvolti dal procedimento di appalto e resta delimitato, oltre che dalle specifiche norme sopra ricordate del codice dei contratti, anche dai principi di proporzionalità e di ragionevolezza” - Qualsiasi scelta della pubblica amministrazione, anche la suddivisione in lotti di un contratto pubblico si presta ad essere sindacata in sede giurisdizionale amministrativa sotto i profili della ragionevolezza e della proporzionalità, oltre che della congruità dell’istruttoria svolta


Consiglio di Stato sez. III 4/3/2020

Contratti pubblici - Requisiti generali - Gravi illeciti professionali - Rilevanza condanne per reati non reati in sé non ostativi ai sensi dell'art. 80, comma 1, d.lgs. 50/2016 - Obbligo dichiarazione onnicomprensiva - Limite temporale triennale ex art. 80, c.10 - Non può intendersi riferito alle ipotesi di esclusione per gravi illeciti professionali e al conseguente onere dichiarativo (Art. 80, c.5, lett. C) e art. 80, c.10 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 25/2/2020

Contratti pubblici - Principio di equivalenza - Presuppone la corrispondenza delle prestazioni del prodotto offerto, ancorché difforme dalle specifiche tecniche indicate dalla stazione appaltante - Scelta della stazione appaltante di ammettere prodotti equivalenti - Costituisce espressione del legittimo esercizio della discrezionalità tecnica dell'amministrazione (Art. 68, c.1 (D.Lgs50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 27/3/2020

Contratti pubblici- Procedura di gara- Aggiudicazione- Impugnazione terza graduata- Censure sull'anomalia dell'offerta della prima graduata senza nulla dire della posizione della seconda graduata - Inammissibilità (Articolo 76, comma 5, lettera a) (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 26/3/2020

Contratti pubblici- Procedura di gara- Soccorso istruttorio - Doveroso solo ove si contesti la mancanza di un elemento formale (e non essenziale) dell'offerta e riguardi elementi il cui obbligo di indicazione non sia stato specificato da previsioni chiari e univoche della legge di gara- Art. 83, comma 9, del vigente Codice dei contratti pubblici - Esclude in radice che le irregolarità essenziali dell'offerta economica e dell'offerta tecnica possano beneficiare del soccorso istruttorio (Articolo 83, comma 9 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 26/3/2020

Contratti pubblici - Bando di gara - Va preclusa qualsiasi lettura che non sia in sé giustificata da un'obiettiva incertezza del loro significato letterale (Articolo 71, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lombardia Milano sez. I 24/3/2020

1. Contratti pubblici - Procedure telematiche - Piattaforma Sintel - Presentazione dell'offerta - Fasi - Individuazione (Art. 58,c.1 e art. 48, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Procedure telematiche - Piattaforma Sintel - Rti - "Documento_offerta" - Deve essere sottoscritto non solo dalla capogruppo ma anche dalle mandanti ai sensi dell'art.48 del d.lgs.n.50/2016 - Carenza sottoscrizione congiunta nel documento offerta generato automaticamente dalla piattaforma - Contestuale presentazione modello di offerta economica aggiuntivo completo di tutti i dati richiesti dalla lex specialis e debitamente sottoscritto da tutti i componenti il raggruppamento - Il concorrente in tal caso non va escluso (Art. 58,c.1 e art. 48, c.1 (D.Lgs 50/2016))